In viaggio da sola a Barcellona: le 10 cose da non perdere

In viaggio da sola a Barcellona: le 10 cose da non perdere. Barcellona offre di tutto: tanta cultura, mare, sole, divertimento, buon cibo. Una città assolutamente da vivere e non solo da vedere, perfetta per un viaggio da sola. è vicino casa a sole due ore dall’Italia. Ci sono tante cose da fare, non ti annoierai sicuramente, è una grande città piena di gente quindi è difficile che non incontri nessuno anche di notte.

Quindi quale sono le 10 cose da non perdere?

La Sagrada Familia

Lo so è super famosa e tutti ne parlano, ma merita sicuramente di essere vista. Io non l’avevo mai vista per esempio. La Sagrada Familia è una grande Chiesa cattolica romana a Barcellona. Progettata dall’architetto catalano Antoni Gaudì. Seppur incompleta la Chiesa è un patrimonio mondiale dell’Unesco.

La Rambla

La Rambla è una strada del centro di Barcellona, popolare sia tra i turisti che tra la gente del posto. La parte centrale della Rambla è un ampio viale pedonale, dove tutti i giorni puoi incontrare tantissime persone, residenti a Barcellona e turisti. Ad ogni angolo ci sono caffetterie, ristoranti, artisti da strada. La maggior parte sono statue umane, ma si possono trovare anche musicisti, maghi, contorsionisti e marionette. La Rambla non conosce la noia, è un luogo per incontrare lo spirito della città.

Il Mercato la Boqueria

Nel quartiere della Rambla si trova il mercato la Boqueria. È uno dei più importanti luoghi turistici della città. Appena entrata sarai assuefatta da tanti colori e da mille profumi, che solo questo mercato ha da offrire. Puoi fermarti anche a mangiare dove vuoi. Il mercato ha una selezione molto varia di merci. La struttura, il contesto e i commercianti lo rendono una tappa obbligata per tutti i turisti. Questo mercato si intreccia con la storia della città, delle famiglie e delle loro tradizioni e feste. I venditori presenti sono per lo più della terza e quarta generazione di venditori del mercato. Rappresentano l’unione del passato con il presente. 

C’è una grande varietà di cibo, pesce fresco, carne, uova, frutta e verdura, pane, dolci e vino. C’è anche uno stand greco e un bancone di pasta italiana. Ha vinto un gran numero di premi tra cui il miglior mercato del mondo.

Parco Guell

Il Parco Guell è un complesso giardino con elementi architettonici, situato nel quartiere Gracia di Barcellona. Fu progettato da Antonio Gaudì. Ha un’estensione di 17, 18 ettari. È un giardino comunale che può essere raggiunto in metropolitana, con gli autobus urbani e con i bus turistici. È diventato uno dei simboli di Barcellona, uno dei posti assolutamente da fotografare.

L’ingresso del Parco è gratuito. La casa di Gaudì La Torre Rossa, dichiarata monumento storico artistico di interesse nazionale, può essere visitata solo con un biglietto di ingresso. Il Parco Guell è progettato per portare la pace e la tranquillità.

Montjuïc

Montjuïc è un’ampia collina poco profonda, che si affaccia sul porto. C’è una vista stupenda. In cima alla collina si trova il castello di Montjuïc. Questo castello in passato è stato usato come luogo di detenzione ed esecuzione dei prigionieri politici. Dal 2009 è stato aperto al pubblico. Per entrare costa 4 euro e c’è anche une teleferica panoramica, che collega la spiaggia della Barceloneta alla fermata Miramar sul Montjuïc.

La spiaggia della Barceloneta

La spiaggia della Barceloneta è considerata la miglior spiaggia urbana e la terza migliore nel mondo. È nota per la sua sabbia sabbiosa e per i suoi numerosi locali notturni, situati sul lungomare. È una delle più frequentate di Barcellona e il porto Olimpico le separa dalle altre spiagge della città. Lunga spiaggia, contornata da hotel molto attraenti, alti come grattacieli e moderni. Si trova vicino al porto moderno.

Prima di arrivare alla Barcelloneta c’è il quartiere el Born. Questo è uno dei quartiere più alla moda e più turistici della città vecchia. È un luogo popolare tra gli immigrati e contiene molte botteghe artistiche, bar e caffetterie.

Il Barrio Gotico

Il Barrio Gotico è il centro della città vecchia di Barcellona, si estende dalla Rambla a Via Laietana. Nonostante le numerose trasformazioni subite tra il IXX e il XX secolo molti degli edifici risalgono al Medioevo. Ci sono molte piccole strade che si aprono in quadrati. La maggior parte del quartiere è chiuso al traffico regolare, ma è aperto ai taxi. È una zona meravigliosa per perdersi nelle varie stradine. All’interno del Barrio Gotico puoi trovare:

La Cattedrale di S. Eulalia

La Basilica di La Mercé

La Chiesa di Santa Maria del Pi

Placa Reial

Arco di Trionfo

Come tutte le grandi città, non poteva mancare l’Arco di Trionfo. È una struttura ad Arco ed è costruito per l’esposizione universale del 1888. L’arco ha una struttura rossastra in stile moresco. La parte superiore è decorata dallo stemma di Barcellona, nonché una rappresentazione di tutte le altre 49 province spagnole.

Casa Batllò

La casa Batllò è un edificio rinomato situato nel centro di Barcellona euno dei capolavori di Gaudì. Il nome locale dell’edificio è Casa de Ossos (casa delle ossa). L’edificio ha un aspetto notevole come tutti i progetti di Gaudì. Il piano terra in particolare è piuttosto sorprendente per i suoi decori e le finestre ovali irregolari. Sembra che l’obiettivo fosse quello di evitare totalmente le linee rette.

Casa Mila

Casa Mila o meglio conosciuta come la Pedrera, è  un progetto controverso per le forme audaci della facciata in pietra ondulata e per le decorazioni in ferro battuto dei balconi e delle finestre.

Ci sono ancora tantissimi posti da vedere a Barcellona, sicuramente ci dovrò tornare una seconda volta. Mi piacerebbe che questo articolo in viaggio da sola a Barcellona: le 10 cose da non perdere ti abbia fatto venire la voglia di fare questo viaggio a Barcellona. Mi auguro che tu possa avere il tempo di viverti a pieno questa città e passeggiare liberamente. Fammelo sapere nei commenti mi farebbe molto piacere

P.S. seguimi su Facebook mi farebbe molto piacere

un abbraccio

Elena

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco